Pianificazione e Programmazione Ottimizzata (PSO): 10 domande da porti per portare avanti un investimento tecnologico

Scritto da Imber Gonzalez, IFS Product Marketing Manager EAM

L’ottimizzazione della pianificazione e della programmazione è spesso il fattore di differenziazione tra un’attività di successo e una ostacolata da inefficienze e costi extra. Anche le aziende meglio gestite inciampano alla partenza se le capacità di pianificazione e programmazione non sono ottimizzate. 

Questo articolo esamina 10 importanti questioni che dovresti prendere in considerazione prima di investire in una soluzione per l’ottimizzazione della pianificazione e programmazione. 

    1. La soluzione consente un’ottimizzazione continua delle pianificazioni grazie all’intelligenza artificiale?  

      Esiste una miriade di combinazioni di programmazione. Affidarsi agli esseri umani, o addirittura ai computer, per creare e confermare il programma migliore non è possibile. Soprattutto se si considera l’incertezza dell’ambiente, qualsiasi evento imprevisto, come un operaio malato, pezzi mancanti, materie prime in ritardo, mancanza di strumenti o persino una giornata di traffico sfavorevole, può annullare una programmazione perfetta.  

      Le soluzioni efficaci per l’ottimizzazione della pianificazione e della programmazione sfruttano l’intelligenza artificiale per modificare e adattare continuamente i programmi in tempo reale, tenendo conto di una lunga serie di variabili, tra cui i costi, i tempi, la disponibilità delle risorse, le competenze necessarie e altre considerazioni. Il programma che ottiene il punteggio migliore è il migliore. Questo processo di ottimizzazione si ripete continuamente, incorporando modifiche in tempo reale per garantire che il programma con il punteggio migliore sia sempre in vigore. 

      2. La soluzione può supportare diversi tipi di pianificazione?

      I motori di pianificazione e programmazione devono servire diversi scenari in modo rapido e accurato. Ad esempio, la pianificazione dinamica supporta ambienti volatili e a breve termine in cui si verificano frequenti cambiamenti. Oppure se, una squadra di lavoro è bloccata nel traffico, riceve una richiesta urgente o un servizio di emergenza che richiede un cambio di risorse per consentire una risposta immediata.  

      La programmazione statica viene utilizzata in ambienti più stabili, ad esempio per assegnare persone e risorse a chiamate di servizio o lavori di manutenzione regolarmente programmati. Allo stesso modo, la soluzione dovrebbe consentire agli utenti di regolare manualmente il punteggio di incentivazione attribuito a un’attività. 

        3. Sarai in grado di eseguire analisi predittive? 

        Le analisi predittive supportano la manutenzione predittiva, un fattore critico che consente alle aziende di massimizzare la produttività degli asset riducendo al minimo le interruzioni dell’attività. La tua soluzione per l’ottimizzazione della pianificazione e della programmazione deve essere in grado di accedere ai dati degli asset e ad altri dati aziendali, sfruttando l’intelligenza per programmare in modo ponderato le attività di assistenza e manutenzione – anche combinandole, se possibile – mentre ottimizzando i tempi di attività.

          4. La soluzione ha funzionalità di pianificazione e previsione?

          La soluzione per l’ottimizzazione della pianificazione e della programmazione deve permetterti di eseguire pianificazioni e previsioni basate sui dati, come richiesto dalla tua organizzazione. Esplorare gli scenari “what-if”, ad esempio se le risorse esistenti sono sufficienti per sostenere un nuovo contratto o se è necessario un investimento. Questo è essenziale per migliorare il processo decisionale strategico.  

            5. La tecnologia può supportare più funzioni aziendali? 

            La soluzione deve essere estensibile e collegarsi ai dati e alle attività di tutta l’azienda per comprendere l’intera attività. È possibile utilizzare un’unica soluzione per pianificare e programmare i team per la produzione, la supply chain, la manutenzione degli asset e l’assistenza sul campo? 

              6. La tecnologia è adatta per il futuro?

              Chiedi al vendor di condividere la sua roadmap di prodotti a breve e medio termine per la sua soluzione di ottimizzazione della pianificazione e della programmazione. Una roadmap dettagliata riflette l’impegno del fornitore a investire, innovare e far crescere la tecnologia nel tempo per renderla adattabile e scalabile, aggiungendo il supporto per nuovi casi d’uso. Assicurati che ci sia un allineamento tra i piani futuri della tecnologia e i piani futuri della tua azienda. 

              7. La soluzione è veramente scalabile? 

              La soluzione di pianificazione e programmazione ottimizzata deve essere in grado di gestire e programmare decine di migliaia di risorse e attività per supportare la complessità delle tue operazioni, e deve farlo in tempo reale senza vincoli o limitazioni artifici

                  8. Come quantificherai il valore che la soluzione offre alla tua azienda?

                  Il ROI è importante. La soluzione deve supportare analisi che ti aiutino ad attribuire numeri concreti al valore che sta fornendo alla tua azienda. Oltre a misurare il miglioramento della soddisfazione dei clienti, l’aumento della produttività e il raggiungimento degli SLA, le analisi devono essere più granulari. Ad esempio, la riduzione dei tempi di guida, l’aumento del rapporto tecnici/spedizionieri, la riduzione dei costi medi per lavoro, la diminuzione della spesa per i subappaltatori e altri KPI. 

                  9. Il vendor ha un’esperienza di successo nel tuo settore? 

                  Ogni settore ha requisiti unici e lavorare con vendor tecnologici che conoscano già il tuo settore offre ulteriori vantaggi. Il vendor ha esperienza nel supportare le esigenze specifiche del tuo settore. Hanno familiarità con i casi d’uso di base. Le implementazioni esistenti di pari livello offrono modelli di analisi e reportistica che possono essere sfruttati per la tua implementazione.  Chiedi al vendor di fornirti esempi di implementazioni reali di dimensioni simili a quelle della tua azienda, oggi e in futuro. 

                  10. Is the solution part of a wider end-to-end enterprise application, including ERP, EAM, and FSM?  

                  Le aziende moderne sono componibili, collegano sistemi eterogenei e consolidano i dati in tutte le operazioni. La soluzione deve essere integrata senza problemi nella pianificazione delle risorse aziendali (ERP), nella gestione delle risorse aziendali (EAM), nella gestione dei servizi sul campo (FSM) e in altri sistemi front-end e back-end. 

                  Abbiamo il supporto di cui hai bisogno.
                  Siamo qui per voi!

                  Soluzioni